Concerto in memoria di Piergino Chittolini

di Maria Alberta Ferrari, La Libertà 22 dicembre 2021

Concerto in memoria di Piergino Chittolini
Al centro della foto Piergino Chittolini

Piergino era ancora con noi quel pomeriggio di giovedì 2 dicembre a Gualtieri nella chiesa parrocchiale della Madonna della Neve dove Elena Cavazzoli, vice presidente del Comitato di Reggio Emilia e Guastalla, unitamente a Claudio D’Adam, ha organizzato un concerto in sua memoria per i soci, le socie e la città. Con le parole della presidente, professoressa Giovanna Iori, è stata brevemente ricordata la ‑ gura di Piergino, da moltissimi conosciuto nella bassa reggiana in quanto persona dedita alla cultura, di cui fu colonna portante ed animatore tra Gualtieri e Guastalla. La stessa presidente ricordava di aver sentito parlare di lui già negli anni ’70 quando fu al primo incarico di insegnamento a Gualtieri.

Fu membro storico della Società Dante Alighieri ‑ n dal lontano 1994 quando fu fondata la sezione di Guastalla di cui fu da subito responsabile. Piergino Chittolini è deceduto nel mese di maggio del 2021; possedeva una poliedrica personalità ed un pensiero profondo sulla vita. Ha vissuto la sua esperienza umana condividendola nella gioia: la sua è stata gioia sulla terra nella semplicità, si è detto. “Piergino gioiva di quello che faceva, si nutriva degli incontri per imparare e per crescere…”. Così è vissuto nella Dante e così lo ricordava anche Edmea Guidetti Sorrivi, presidente onoraria del Comitato di Reggio Emilia e Guastalla della Società Dante Alighieri, scomparsa nell’anno che sta per finire. I brani ascoltati sono stati eseguiti dall’organista Federico Lorenzani e dal soprano Milena Salardi, giovani artisti del territorio che spaziavano dalla musica classica a quella religiosa e più moderna: l’Ave Maria di Caccini, l’Alleluia di Cohen, il Panis Angelicus di Franck, l’Ave Maria di Schuber, la sonata in Fa di Lucchesi. Poi C’era una volta il West di Moricone ed in‑ ne, il pezzo preferito da Piergino, la Cavalleria Rusticana di Mascagni.

“Ricordarlo insieme con un momento a lui dedicato con queste musiche penso sia giusto quanto doveroso”, ha affermato Elena Cavazzoli, ringraziandolo di averle fatto conoscere la Dante una decina di anni fa. Lui amante di tutto ciò che fosse cultura nel modo più vivo, la cultura che crea curiosità: cinema, musica, letteratura, teatro, arte e tutto ciò che è bello, accompagnati da una sua critica impietosa quanto impagabile, erano ancora migliori… La Dante (che ha ricordato a più voci Piergino in un articolo su La Libertà del 9 giugno) sottolinea ancora con gratitudine il suo grande cuore, la sua intelligenza e la volontà messe al servizio di tutti. La nobiltà del suo animo, ricco di interessi autentici, la creatività e la giovialità, lasciano alla Dante Alighieri un’eredità di azione e pensiero che continuiamo a coltivare nel suo ricordo ed in suo nome, come ha fatto la città di Gualtieri con questa preziosa iniziativa. La gioia continui a vivere in te, amico e socio Piergino!

Concerto in memoria di Piergino Chittolini

La cerimonia (e nel riquadro) Piergino Chittolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.