Tra logge e cortili risuona il canto di Dante

Martedì 10 Marzo ore 16.00

Il gruppo Giovani porteranno i canti I° e VI° dell’Inferno nei cortili e nelle logge del Palazzo del Capitano del Popolo.

 Piazza del Monte, 2G, 42121 Reggio Emilia 

Costruito nel 1280, come sede del Capitano del Popolo (una funzione governativa a fianco del Podestà), restaurato nel 1432 e, cessate le funzioni originarie, servì anche agli Estensi che governavano la città. Nel 1515 il palazzo fu trasformato in Ospizio del Cappello Rosso, che occupava anche l’attiguo stabile; nel 1913 l’Ospizio subì un riammodernamento e divenne Albergo della Posta. Nel 1920, mentre si procedeva al rifacimento della facciata, vennero scoperte importanti tracce del prospetto primitivo e su questi elementi si procedette ad una ricostruzione in stile, terminata nel 1929. Le facciate sulla via Emilia e sulla piazza presentano stemmi dei Capitani e della Comunità pesantemente ridipinti sui resti antichi o fatti ex novo. Il vasto salone interno (Sala dei Difensori), che servi ai consigli della comunità, è stato ripristinato con il rifacimento del soffitto a capriate scoperte e con il recupero delle decorazioni superstiti (alcune pesantemente ritoccate), raffiguranti scudi araldici, teste di Santi (sec. XIV).
È il palazzo più caratteristico nel cuore della città, a lungo coinvolto nelle vicende storiche, artistiche e politiche reggiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.